Manaslu 2008
Gaetano Di Blasio
© 2011 Di Blasio Gaetano
PROGETTO Lo Shisha Pangma, con i suoi 8.013 mt è l’ultimo dei quattordici 8000 della famosa catena Himalayana.Posto nel Tibet meridionale, terra avvolta dalla magia e dal mistero, con capitale Lhasa, centro del mondo buddista. Politicamente in territorio cinese, a 120 km dall’Everest.Il suo nome in tibetano significa “ cresta sui pascoli “.E’ stato l’ultimo gigante ad essere scalato, la prima ascensione infatti risale al 02/05/1964 per merito di una spedizione cinese sul versante nord-ovest.Solo negli anni 80, le spedizioni sono state aperte agli occidentali ed oggi è molto frequentata da alpinisti di fama internazionale, tra i quali spiccano i “ nostri “:Silvio Mondinelli, Simone Moro, Giorgio Daidola e Nives Meroi. L’itinerario del Nostro Progetto andrà a ripercorrere i passi della storica prima ascensione: la via cinese sul versante nord-ovest.Il campo base posto a 5.800 mt sarà raggiunto in gran parte tramite l’utilizzo di jeep e yak.Invece il campo 1 a 6.300 mt, il campo 2 a 6.800 mt ed il campo 3 a 7.300 mt saranno raggiunti con l’utilizzo della tecnica scialpinistica e da qui l’attacco finale verso la vetta: 8.013 mt! Lo Shisha Pangma, è una montagna posta nella classe media dei livelli di difficoltà. I pericoli principali, sono costituiti da: valanghe, crepacci, seracchi e dai forti venti che portano ad un notevole sbalzo termico, con punte di – 30° c in estate…Esso, è perennemente ricoperto di neve e ghiaccio, ampi sono i suoi plateau, il suo ghiacciaio è lungo più di 15 km. ( In allegato l’itinerario virtuale della salita ).Questo ambizioso progetto, si pone fortemente come prima esperienza  nella nostra Provincia verso un colosso Himalayano di 8.000 mt!!